Biscotti cuor di mela

 

 

Quello appena passato è stato uno dei, ahinoi, non pochissimi weekend agli arresti domiciliari. Già bloccati in casa da uno dei tanti, tantissimi virus con i quali G. ha l’abitudine di fare amicizia. Quindi nessuna possibilità di godersi il bel sole che splendeva fuori dalla finestra ed un sacco di tempo da impegnare in qualche modo. Credo possiate ormai immaginare come abbiamo deciso di impiegare quel tempo…

Cosa cuciniamo?

Mah un sacco di cose sia con mamma che con papà. Questo post racconta di come le due donne di casa (o se preferite la donna e mezza) hanno passato il sabato pomeriggio. Il sottoscritto invece si è divertito a guardarle ridere e scherzare, fotografare loro e lo splendido risultato del loro lavoro…nonchè a mangiarmelo 🙂

Ma io voglio sapere che cosa facciamoooo!

Fate dei biscotti croccanti fuori e con un interno morbido di mele. E’ una ricetta che la mamma ha visto qui ed ha modificato un pochino, togliendo un pochino di burro e cambiando il procedimento per farti usare la sac a poche

A me piace usare la sac a poche!

Gli strumenti:

  • Planetaria con il gancio piatto
  • Coltello (spelucchino) e tagliere
  • Spatola o cucchiaio di legno
  • Sac a poche
  • Teglia da forno con carta forno

 

Gli igredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 60 g di burro
  • 100 g di zucchero semolato + un cucchiao per le mele
  • 2 mele fuji (o altro tipo dolce)
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • mezzo limone (scorza e succo)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Prima ancora di coinvolgere G. la mamma sbuccia le mele e le fa a pezzetti (piccoli, ma non minuscoli), aggiunge il succo di limone ed un cucchiao di zucchero per non farle macerare un po’. Aggiunge anche un cucchiaino bello abbondante di cannella, che a noi piace tanto con le mele. Quindi chiama la piccola ed insieme mettono tutti gli altri ingredienti nella planetaria e la avviano. Si forma un impasto piuttosto morbido, a cui aggiungono le mele. Insieme mescolano con un cucchiao di legno fino ad averle incorporate tutte.

A questo punto è ora di trasferire il tutto nella sac a poche e formare i biscotti

IoFaccioIoFaccioIO!

Si, ma con l’aiuto di mamma. La sac a poche che usano è di quelle usa e getta che mamma taglia in modo da avere un foro piuttosto grande a cui non aggiunge alcun beccuccio, perchè devono passare i pezzetti di mela senza che si otturi.

Formano dellespirali facendo un giro e mezzo. Le spirali sono di circa tre o quattro centimetri di diametro; Non ne escono tanti, dicamo 10 o 12. Cuocendo poi i biscotti si allargheranno parecchio diventando di circa 10 centimetri di diametro, quindi bisogna lasciare opportuno spazio. Fatte le spirali, mamma sistema la forma di alcuni biscotti per renderli più rotondi aiutandosi con la spatolina di G.

Eh no…non me la sporcare che domani mi serve per tagliare gli gnocchi di ricotta!

🙂 Non ti preoccupare, poi la laviamo…e comunque questa è un’altra storia.

Infornano a 180 gradi per 15 minuti. Quando escono dal forno, belli gonfi e dorati, decorano insieme con lo zucchero a velo e me li affidano per fotografie…ed assaggio.

Goduriosi!
Da accompagnare con un moscato rosa dell’alto adige, di un certo Franz…Ma anche con il caffelatte al mattino.
Per i bambini succo di mela o un bel bicchiere di latte.

G. non li ha mangiati…perchè a lei le mele non piacciono. Pazienza ce ne erano di più per me.

Print Friendly

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: