Biscotti al cioccolato e zenzero fresco

Partecipazione G.
😐 😡 😡 😡 😡

A casa nostra siamo tutti molto convinti che sia importante mangiare bene, in tutti i sensi, ma siamo altrettanto convinti che anche lo sport faccia troppo bene per rinunciarvi. Sia io che la mamma di G. pratichiamo regolarmente sport e stiamo cercando di porre le basi perchè anche per G. diventi una sana abitudine.

Il problema è che a 4 anni non ci sono molti sport che si possano praticare facilmente. Semplificando un po' il discorso il tutto si riduce a nuoto e danza. E dato che G. è piuttosto cagionevole di salute, la piscina è off limits in inverno. Quindi la danza…iniziata ed interrotta qualche mese fa perchè non gradita alla Pulce. E lungi da noi l'obbligarla, specialmente con una cosa così impegnativa, perchè lo sport deve diventare un piacere, non certo un obbligo. Comunque abbiamo provato a tornare sul discorso qualche giorno fa e questo  è il divertente dialogo che ne è scaturito:

io non ci voglio andare!
perchè? ti farebbe bene muoverti..
perchè no
ok, non sei obbligata…peccato solo per il saggio…
Il saggio? tipo quello che abbiamo fatto con le canzoncine all'asilo? E mi fai le foto? E il filmino?
Si…si, se non hanno impegni venire tutti….e certo che ti faccio le foto… ma se non ci vai non fai nessun saggio
Uffa ma io ti ho detto che ci voglio riprovare!
Ah si??? Avevo capito un'altra cosa…Beh pensaci su e  ne riparliamo stasera a mente fredda…
Si ma io ci voglio andareeee!

😀 😀

Ed in effetti ha ricominciato, almeno una lezione…poi staremo a vedere…

Ma veniamo alla ricetta, una di quelle ricette utili per recuperare calorie 🙂 Volentieri abbiamo deciso di rispondere all'invito di notedicioccolato partecipando al suo contest, anche perchè richiede l'uso di zenzero che io e la mamma amiamo molto.

vi aspetto numerosi

E dato che da queste parti un altro ingrediente assai gradito è il cioccolato…facciamo dei biscotti al cioccolato e zenzero fresco. Biscotti in cui puoi fare quasi tutto tu. Ne faremo una metà senza zenzero, che sono buoni lo stesso e più adatti a te

eh si perchè lo zenzero è un po' piccante per i bimbi…

 

Gli strumenti:

  • Planetaria con frusta
  • Carta forno
  • 1 polsonetto per bagnomaria

 

Gli ingredienti:

  • 200 g di cioccolato fondente al 50%
  • 90 g di zucchero a velo o semolato
  • 180 g di farina 00
  • 65 g di burro
  • mezza bustina di lievito istantaneo per dolci
  • 25 g di zenzero fresco (o di più se amate molto il sapore dello zenzero)
  • 2 uova intere

Prima di tutto G. spezzetta il cioccolato e lo mette insieme al burro nel polsonetto. Mentre io lo faccio sciogliere a bagnomaria, lei controlla che le uova e lo zucchero montino nella planetaria fino a diventare quasi bianche. Appena il cioccolato è sciolto, ma non troppo caldo…

Perchè non deve essere troppo caldo?

Perchè adesso lo aggiungiamo alle uova e se è troppo caldo le facciamo cuocere, piuttosto meglio toglierlo dal fuoco ed attendere qualche minuto. Tornando alla ricetta…aggiungiamo appunto il cioccolato alle uova, riducendo la velocità della planetaria senza fermarla.
Aggiungiamo lo zenzero fresco grattugiato e facciamo ancora amalgamare dalla planetaria. Si noti che il peso indicato nella ricetta è relativo alla radice pelata, prima di grattuggiarla. Infine aggiungiamo la farina ed il lievito. A questo punto mettiamo l'impasto a riposare per un'ora circa in frigorifero

Papà, ma è tardi..gli zii ci aspettano a pranzo…

In casi di emergenza come il nostro va bene metterlo per 10/15 minuti nel freezer.
Il punto è che l'impasto deve essere sufficientemente solido perchè si possano formare agevolmente delle palline, che si posano sulla carta da forno. Le palline si lasciano tali se, come a noi, piacciono biscotti panciuti, croccanti fuori e morbidi dentro. Se si preferiscono più croccanti si schiacciano le palline con il fondo di un bicchiere.

G. decora alcuni biscotti con degli zuccherini colorati e quindi inforniamo a 180 gradi per 10/15 minuti. Nel nostro forno 13 è la perfezione, ma fate qualche prova specialmente se optate per la versione morbida dentro…quelli croccanti sopportano meglio sovra cotture di un paio di minuti ovviamente. 

Da bere? Non mi ripeto più, l'abbinamento è sempre lo stesso fatto con gli altri dolci cioccolatosi 🙂 Se colete cambiare…qui lo zenzero (specialmente se abbondate) consente/consiglia qualche esperimento azzardato con le bollicine, magari con qualche anno sui lieviti.

 

Print Friendly

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: