Budini primaverili di zucchine e menta

Partecipazione G. 😐 😐 😡 😡 😡

Cosa facciamo stasera?

Beh stasera volevo rispondere all’invito a partecipare ad un contest. Come già detto i contest li trovo divertenti se ci mettiamo ad elaborare una ricetta per gli stessi dopo averne letto le regole e non ripescando qualcosa di già fatto e ripubblicandolo solo per l’occasione. Il bello è giocare, non esserci per forza

Si si giocare è proprio bello…giochiamo con le costruzioni?

Si, mentre questi budinetti salati cuociono possiamo giocare. Tanto ci voglio solo 10 minuti a prepararli, poi cuociono per 1 ora in forno…ma fanno da se 🙂

Bene….ma non hai ancora detto quale contest è e che ricetta facciamo

Hai ragione…facciamo dei budini salati a base di zucchine e menta…un antipasto insomma. Ed il contest a cui partecipiamo è questo:

 

Gli strumenti: 

  • Una piccola padella
  • frullatore a immersione
  • formine usa e getta
  • 1 teglia da forno (meglio se di vetro)
  • Grattugia a fori grandi (altrimenti usate il coltello)
Gli ingredienti (per 3 budini): 

  • 150 g di zucchine
  • 1 uovo grande
  • 70 g di latte
  • qualche foglia di menta
  • 1 cucchiaio di farina (facoltativo solo se le zucchine sono molto acquose)
  • Per decorare: succo di pomodoro e doppio concentrato di pomodoro

Con la grattugia si prepara una julienne di zucchine. Si passano qualche minuto in padella (con pochissimo olio extra vergine) per far perdere loro un po’ di acqua.

Poi insieme a G. le frulliamo per un paio di minuti nel frullatore ad immersione con l’uovo ed il latte in modo che incorporino un po’ di aria. Se le zucchine sono un po’ acquose può essere utile aggiungere anche un cucchiaio di farina. Alla fine si aggiunge la menta e si frulla ancora per qualche secondo.

Perchè alla fine?

Per ossidarla il meno possibile. Le erbe aromatiche è meglio se non vengono frullate a lungo, perdono il loro profumo.

Trasferiamo il composto in formine singole (usa e getta), mettiamo le stesse in una pirofila in cui mettiamo acqua fino a coprire le formine fino a 2/3 dell’altezza. Le cuociamo, a bagnomaria appunto, in forno a 150 gradi per circa un’ora, ovvero fino a quando non diventano un pochino sode (restano comunque piuttosto morbide).

Si sformano sui piatti e si decorano a piacere con un salsa ottenuta dal succo di pomodoro, olio e concentrato di pomodoro (per dare più colore) emulsionati insieme.

Solo due parole sulla grattugia e sull’uso del frullatore ad immersione (invece che tritare le zucchine ed incorporare gli altri ingredienti con una frusta, procedimento più tradizionale): la preparazione con questi due accorgimenti diventa veramente sprint. in 10 minuti scarsi sono fatti e vanno in forno a cuocere. Li ci mettono un po’, ma voi siete liberi di fare altro durante la cottura…non devono essere assistiti in alcun modo

Liberi di giocare!

Si per esempio 🙂

Ideali come antipasto vegetariano e leggero sono davvero molto primaverili. Si prestano a tante varianti, grazie al sapore dolce e abbastanza neutro delle zucchine basta cambiare la menta con altri elementi caratterizzanti che il piatto cambia molto. Qualche esempio? Solo zucchine 🙂 per un risultato ancor più delicato, curry per un sapore molto più forte, frutta secca ecc. Ovviamente nessuno vieta di cambiare anche le zucchine con altri elementi (potrebbero variare leggermente le proporzioni): per esempio li ho visti ad un corso a base di funghi. Sbizzarritevi.

Tornando a questo piatto…da bere? Un Franciacorta secondo me è l’ideale, magari un Saten. Non vi piacciono le bollicine? Provate un Erbaluce di Caluso se lo trovate 🙂

A noi genitori sono piaciuti molto…G. non li ha assaggiati, nonostante le zucchine le piacciano….

sono troppo verdi!

🙁 Va beh….

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi a alessandra Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: