Stinchi di maiale alla birra Weizen e senape

Partecipazione G.
😐 😐 😐 😐 😡

Oggi un post veloce, che sono giorni un po’ di corsa…ma abbiamo così tante ricette da pubblicare che è meglio metterne una

Perchè?

Perchè, sia io che mamma cuciniamo tanto in questo periodo e tu cucini con entrambi. Per cui siamo in un momento in cui cuciniamo di più di quanto io abbia tempo di scrivere. Che è un problema grasso

Perchè grasso? Che ricetta è?

No…è un  modo di dire. Si intende che è un problema di abbondanza, una cosa che tutti i blogger vorrebbero avere

Eh si è peggio quando non si ha nulla da scrivere….o peggio da mangiare perchè non si cucina

Beh cosa che qui non è praticamente mai successa…comunque, veniamo alla veloce ricetta, che è anche uno dei miei piatti preferiti. Lo stinco di maiale alla birra.

Beh non è tanto veloce…

Io intendevo veloce da scrivere…in effetti la cottura richiede circa 2 ore…è però anche vero che a parte i primi 10 minuti, lo si mette in forno e cuoce praticamente da solo, basta rigirarlo 2 o 3 volte…quindi nel frattempo si può fare altro

Tipo giocare 🙂

Si tipo giocare, ma prima facciamolo partire…

Gli strumenti:

  • Tegame che possa andare sia sul fuoco che in forno
  • Coltello

 

Gli ingredienti:

  • 2 stichi di maiale
  • 1/2 litro (o qualcosa di più) di birra Weizen
  • 1 grossa cipolla
  • 2 piccole carote
  • 3 cucchiai di senape forte

La ricetta richiede davvero poca attività. Abbiamo messo solo un orsetto, perchè in effetti G. può fare pochissimo…ma se consideriamo la percentuale rispetto al lavoro totale potevamo anche essere più abbondanti…di sicuro è stata molto presente, con mille domande…come sempre per altro

Prima di tutto affetto sottilmente cipolla e carote e le faccio imbiondire nel tegame che poi useremo anche per gli stichi in un filo d’olio. Intanto pratico delle incisioni per il lungo nella carne degli stinchi

Perchè li tagli?

Perchè così non sia arricciano. Essendo una parte muscolare è meglio fdae questi piccoli tagli (non tanti giusto un paio) per evitare che la carne si arricci sia perchè cuoce meno bene sia perchè l’aspetto sarebbe peggiore.

Gli metti la crema?

🙂 No li spalmo con la mostarda, per dargli più sapore. Tolgo dal tegame le verdure , le metto da parte e faccio rosolare da tutti i lati gli stinchi

Perchè non le hai lasciate dentro?

Perchè sarebbero bruciate. Il soffritto di cipolla e carota ha bisogno di rosolare a fiamma molto bassa per non bruciare, mentre la carne deve rosolare a fiamma alta. Quindi noi le abbiamo tolte, rosoliamo la carne e quindi le riaggiungiamo.

A questo punto irroriamo con circa metà della birra, lasciamo riprendere il bollore e quindi mettiamo in forno a 180 gradi per 1 ora e mezza, rigirando di tanto in tanto e bagnando con la birra rimasta.

Da bere…beh ovviamente la stessa Weizen, anche se un sacco di vini rossi di corpo si sposerebbero beneissimo, ma il richiamo dell’Oktober fest è troppo forte 🙂

Piaciuti moto a tutti…anche a G.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: