Panna cotta vegana al basilico e topping al cioccolato fondente

Ricetta per papà neo single, o più in generale per single ultra trentenni. Anche se io l’ho cucinata per la piccola G. in realtà ed è piaciuta moltissimo anche a lei!

Ed è piuttosto ridicolo il racconto di come questa ricetta nasca nella mia testa…qualche giorno fa in palestra quando un amico mi dice “Ma com’è che tutte le donne libere e carine della nostra età sono vegetariane o vegane?…Beh non è proprio così, però quella che interessa a me è così…e volevo invitarla a cena…dai dammi un’idea almeno per un dolce…e deve essere qualcosa di molto particolare”

E li per li non ero pronto a rispondere…ma ecco qui la ricetta per M. e la sua nuova fiamma, sperando che l’abbinamento basilico/cioccolato sia abbastanza particolare 🙂

 

Gli strumenti:

  • Un pentolino
  • 4 contenitori di alluminio usa e getta (quelli da muffin/panna cotta per intenderci)
  • Un colino a maglia fine
Gli ingredienti:

  • 350 g di latte di soia
  • 70 g di panna fresca (o ancora latte di soia per vegani, volendo anche panna vegetale, ma io non la amo)
  • 10 foglie di basilico
  • 35 g di fruttosio (o 50 g di zucchero)
  • 8 g di agar agar in polvere
Per il topping
  • 30g di cioccolato fondente(meglio 80% di cacao)
  • 4 cucchiai di acqua calda

 

Mescolare a freddo tutti gli ingredienti e quindi portare ad ebollizione mescolando continuamente. Far bollire per un paio di minuti finchè l’agar agar non si è sciolto completamente. Trasferire nei contenitori usa e getta filtrando con il colino e mettere in frigorifero per almeno 1 ora.

Intanto preparate il topping, sciogliendo il cioccolato con l’acqua. Regolate la quantità di acqua aseconda della fluidità che volete ottenere.

Sformate la “panna cotta” e nappate con il cioccolato.

L’abbinamento con il vino? La “panna cotta” e soprattutto il sentore di basilico stemperano molto l’effetto del cioccolato e permettono abbinamenti anche meno impegnativi..Ci vedo bene una malvasia dei colli piacentini o in versione spumante o meglio una vendemmia tardiava.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: