Brownies al cioccolato con mandorle

Partecipazion G.
😡 😡 😡 😡 😡

Compleanno del nonno…siamo invitati a casa loro per festeggiare.

Ah…quale nonno? E noi cosa gli regaliamo?

Il papà di mamma…per il regalo ci abbiamo pensato io e mamma, non ti preoccupare…

No ma io intendevo cosa gli FACCIAMO noi IN CUCINA da regolargli?

🙂 Ah beh ti sei proprio appassionata, ti dai ai regali auto prodotti in cucina…
Beh se vogliamo fare qualcosa da regalargli dobbiamo orientarci su dei dolcetti da potergli portare, magari con un bel fiocco. Direi un dolce, dei biscottini o dei cioccolatini…

Tutti e due!

Tutti e due? Non so se facciamo in tempo a fare sia biscotti che cioccolatini…

Ma no intendevo una cosa che sia un po’ biscotto ed un po’ cioccolatino!

Si, non ti arrabbiare…non era così chiaro sai…comunque lasciami pensare…beh la cosa che più si avvicina a questa tua definizione sono i brownies…che sono dei dolcetti americani, tipo biscotti, ma morbidi morbidi e molto molto cioccolatosi…che sembrano quasi cioccolatini appunto. In realtà è una torta tagliata a quadretti, quindi non sono nè biscotti nè cioccolatini, ma assomigliano ad entrambi…quindi… vanno bene? Che ne dici?

Si si vanno bene…ma sono americani?…dove sei andato tu?

Si, vengono dall’america di sicuro…da dove esattamente…fammi verificare su Internet…ecco precisamente dove sono stato io…a Boston.

Dai cominciamo???

Agli ordini capo!

 

Gli strumenti:

  • Planetaria con gancio a frusta
  • Pentolino + polsonetto per bagnomaria

 

Gli ingredienti:

  • 100 g di cioccolato al 55%
  • 100 g di cioccolato al 70%
  • 175 g di burro
  • 140 g di farina
  • 140 g di zucchero
  • 50 g di mandorle intere spellate
  • 2 uova

 

ma perchè usiamo due cioccolati diversi?

Beh…questi avevamo in casa…comunque inizia spezzettarli…e non mangiarli mi raccomando. Intanto io rompo le uova nella planetaria ed aggiungo lo zucchero. Mettiamo poi i pezzetti di cioccolato ed il burro in un polsonetto per scioglierli a bagnomaria. A questo punto ci scambiamo ai posti di comando e mentre G. controlla che le uova e lo zucchero montino nella planetaria, io mi occupo di sciogliere il cioccolato a bagnomaria.
Quando il cioccolato è sciolto e le uova montate con lo zucchero (quasi bianche) aggiungiamo la massa di cioccolato a filo senza fermare la planetaria, e quando tutto il cioccolato è stato incorporato aggiungiamo la farina setacciata, poca per volta.

A questo punto l’impasto è pronto e G. si occupa di incorporarvi le mandorle con l’aiuto di una spatola

Io intanto preparo una teglia a cerniera, mettendo la carta forno sul fondo ed imburrando bene i bordi. E’ importante imburrare bene i bordi, perchè in forno i brownies cresceranno, per effetto dell’aria incorporata durante la lavorazione delle uova, e questa operazione eviterà loro di  prendere una forma a cupola.

Versiamo il composto nello stampo e mettiamo in forno a 180 gradi per 20/25 minuti. Tolti dal forno li lasciamo raffreddare leggermente prima di sfornare e tagliare a cubetti.

Mettiamo tutto in un sacchettino, mama ci aggiunge un bel fiocco ed il regalo per il nonno è pronto!

L’abbinamento con le bevande è difficile con un dolce così ciocolatoso. Diciamo che un porto rosso o (molto meglio) un buon rum con tanti anni alle spalle sono gli unici abbinamenti che a me piacciono.
A parte il classico bicchiere di latte per i bambini ovviamente 😉

Note ridicole: nonostante le raccomandazioni…il cioccolato arrivato a fondersi non era proprio 200 g :)….e mentre io staccavo con cura il composto dal contenitore della planetaria con una spatola mi sento dire.

Papà…non ti preoccupare se ne resta attaccato ci penso io

E non era un’offerta di aiuto disinteressata…. 😀 😀

Print Friendly

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: