Biscotti cioccolatosi con riso soffiato

Partecipazione G.
😡 😡 😡 😡 😡

Non c’è nulla di meglio che una domenica mattina per farsi 15 km di corsa. La maggioranza dei lettori mi darà del pazzo, ma vi assicuro che la corsa sa essere un tocca sano per il corpo e per la mente.

Dai fammi vedere sul telefonino dove sei andato

Magari dopo…sei veramente una bambina 2.0 🙂

Dicevo…non c’è niente di meglio che una bella corsa…beh forse di meglio c’è il tornare a casa ed essere accolti dal profumo inebriante di questi biscotti che le due donne di casa hanno impastato ed infornato durante la mia sgambata.

Eh si…guarda che belli e senti che buoni

Gnam gnam, sono davvero ottimi, tra i migliori che avete fatto insieme a questi! Ma adesso raccontiamo un po’ come li avete fatti…

 

Gli strumenti:

  • planetaria con la frusta per montare (sempre possibile anche a mano, noi la usiamo moltissimo…troppo pratica)
  • teglia e carta da forno

 

Gli ingredienti:

  • 55 g di burro
  • 75 g di fruttosio (o 110 g di zucchero)
  • 1 uovo
  • 70 g di farina 00
  • 80 g di maizena
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 50 g di gocce di cioccolato
  • riso soffiato q.b. per “impanare” i biscotti
  • un po’ di granella di zucchero da mischiare al riso soffiato

Si monta lo zucchero (fruttosio) con il burro nella planetaria. Dopo un paio di minuti G. aggiunge l’uovo e lascia lavorare ancora per qualche secondo.

A questo punto G. aggiunge la farina, la maizena ed il lievito che la mamma aveva precedentemente miscelato e setacciato. Aggiungono infine le gocce di cioccolato amalgamandole all’impasto.

Appena l’impasto è pronto G e la sua mamma formano delle palline…

Poco più piccole di quelle da ping pong

…per la precisione…e le passano nel riso soffiato mischiato ad un po’ di granella di zucchero, come se le dovessero impanare. Quindi le trasferiscono sulla teglia rivestita di carta da forno.

Le cuociono in forno ventilato a 180 gradi per 15 minuti.

Risultato spettacolare, a me sono piaciuti tanto tanto e non solo perché ero affamato dopo la corsa. Dovrebbero conservarsi bene chiusi in un vaso di vetro…ma sinceramente non so nemmeno dirvi se si conservano più di 18 ore…:)

Da bere? Mah molto dolci e con il cioccolato davvero difficile. Direi un vin santo, o un porto rosso. Ma forse un bicchiere di latte è proprio la morte sua.

 

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: