Biscotti salati con farina di riso, paprika e semi di papavero

Partecipazione G.
😐 😐 😡 😡 😡

C’è una cosa di cui sono molto contento in questi giorni guardando le statistiche delle visite del blog

Cosa? Lo guarda tanta gente? tanti bambini? 

Beh se ci sono tanti bambini non lo so…ma comunque la cosa che mi rende più felice è che le pagine più viste sono quelle generali sul cucinare con i bambini, ovvero quello di cui tratta nello specifico questo blog

Eh si…sono io qui lo chef!

🙂 Certo mi hai dato un’idea. Non solo a te, ma anche a me e mamma piacerebbe sapere se dall’altra parte del monitor c’è anche qualche altro bambino che ci legge. Se ce ne è qualcuno, o anche se solo qualche mamma o papà ha fatto con loro una delle nostre ricette, ci piacerebbe tanto che lasciaste un commento, ci raccontaste la vostra esperienza e pasticci dei piccoli, ci suggeriste le vostre varianti.

Ci contiamo 😉

Eh si ci contiamo….adesso non diamo una ricetta?

Si, adesso raccontiamo dei biscottini salati che avete fatto l’altro giorno tu e mamma, lasciami solo aggiungere che per andare incontro ai “gusti” dei nostri visitatori cercheremo di aggiornare ed espandere la sezione “cucinare con i bambini” e che abbiamo già cominciato organizzando le ricette anche per categorie “orsetti”. Ovvero adesso dal menu “indice per categorie” è possibile vedere raggruppate le ricette a seconda di quanto tu abbia collaborato alla loro realizzazione da 1 a 5 orsetti 🙂

Dai la ricetta adesso….

Gli strumenti:

  • Planetaria con il gancio piatto
  • teglia da forno e carta da forno
  • formine per biscotti
  • spianatoia
  • mattarello

 

Gli ingredienti:

  • 160 g di farina di riso
  • 80 g di maizena
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 1/2 cucchiaino da tè di peperoncino in polvere
  • 3 cucchiaini da tè di paprika dolce
  • 3 o 4 cucchiaini da tè di semi di papavero
  • 55 g di burro
  • 45 ml di latte
  • 20 ml di olio extra vergine di oliva
  • 40 ml di acqua

Mamma e figlia pesano insieme gli ingredienti e li mettono nella planetaria, lasciando alla macchina il lavoro di fatica 🙂

Uffa…ma noi siamo signore…e poi altrimenti cosa l’hai comprata per fare…

Brava G. facci rispettare 🙂

Va beh torniamo alla ricetta….Mettono il composto in frigorifero il composto per circa mezzora per riposare e prendere un po’ più consistenza.

Una volta tolto dal frigorifero lo stendono a piccoli pezzi e con poche rullate di mattarello perchè il composto è comunque molto morbido. Data la morbidezza dell’impasto G. non ha potuto aiutare a stenderlo, limitandosi a fare i biscotti con le formine.

Cotti in forno a 180° per 18 minuti.

Molto buoni, con la speziatura che gli da un bello sprint.

Ideali da servire con l’aperitivo…Lascerei stare il vino in questo caso: io direi uno spritz, o un negroni sbagliati…anche un blody mary se volete altre spezie 🙂

Print Friendly

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: