Baci di dama salati

Partecipazione G.
😐 😡 😡 😡 😡

Allora, oggi riprendiamo in mano la ricetta dei biscottini salati dell’altro giorno per fare degli stuzzichini per l’aperitivo di stasera.

Quelli che non sapevano di niente…ma guarda che non sono piaciuti a nessuno…

Si…infatti non ho detto che la rifacciamo uguale…era un esperimento e dopo averli assaggiati so che cosa “aggiustare” per renderla buone. D’altra parte sperimentiamo molto e qualche errore ci sta ogni tanto.

Beh magari senza dirlo a tutti…

Per la verità sei tu che l’hai detto a tutti…

Ah si è vero…va beh ma come li facciamo?

Beh aggiungendo un po’ di formaggio per dargli sapore, e la farina di mandorle per renderli più croccantei… e soprattutto usandoli per fare dei baci di dama salati…con un ripieno bello saporito con il prosciutto crudo

Hmmm..si mi hai convinto 🙂

Meno male…:) Dai andiamo a cucinare

Gli strumenti:

  • Planetaria con gancio a foglia (essendo di fatto una pasta frolla si può impastare anche con un normale mixer a lame)
  • Mixer per frullare la crema
  • sac a poche usa e getta per riempire (si può fare anche con un cucchiaino…ma G. si diverte molto con la sac a poche)
  • formina in silicone di semisfere mignon

 

Gli ingredienti:

  • 140 g di farina di kamut (o 150 di farina 00)
  • 60 g farina di mandorle
  • 90 g di olio extra vergine di oliva
  • 70 g di pecorino romano grattugiato
  • 20 g di aceto balsamico
  • 1 uovo
  • sale e pepe q.b.
Per farcire
  • 100 g di ricotta di bufala
  • 70 g di prosciutto crudo

 

Impastiamo i biscottini, mettendo tutti gli ingredienti tutti insieme nella planetaria (o nel mixer) ed impastando finché non formano una palla.

Noi abbiamo usato la formina a semisfera mignon per fare i baci di dama, quindi abbiamo usato la pasta, senza farla riposare, per riempire le formine e schiacciandola bene al loro interno. Se non le avete, fate riposare la pasta in frigorifero per mezzora, quindi formate delle piccole palline che poi appiatterete leggermente su una teglia rivestita di carta forno. Se volete fare un po’ di pasticceria mignon (dolce o salata che sia) vi consiglio comunque di acquistare questo stampo, insieme a quello delle savarin mignon.

I biscottini cuociono in 10 minuti (12 se sono dentro alle forme di silicone) in forno statico a 180 gradi.

Intanto preapriamo il semplicissimo ripieno fatto frullando insieme ricotta e prosciutto crudo, fino ad ottenere una crema omogenea. Ovviamente potete sbizzarrirvi nei ripieni, facendone con diversi salumi, formaggi saporiti o perchè no anche verdure o pesce. Nel caso del pesce, magari riducete il parmigiano nei biscottini aumentando la farina di mandorle.

Quando i biscotti sono freddi li uniamo a 2 a 2 usando la crema come “collante”.

Hmmm…buoni! Bravo hai cambiato bene la ricetta 🙂

Abbinamento? Bollicine…franciacorta direi…ma anche uno Spritz o un negroni sbagliato ci stanno alla perfezione 😉

Print Friendly

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: