Torta cioccolatino (il post più difficile della mia vita)

Partecipazione G.
😐 😐 😡 😡 😡

 

Eh si questo è stato il post più difficile da scrivere da quando esiste questo blog. Non mi riferisco alla ricetta, quella è quasi banale anche se il risultato è ottimo. Mi riferisco proprio al contenuto del post che di fatto spiega ai nostri lettori perchè negli ultimi mesi siamo mancati da queste pagine e da tanto tempo ci sisamo solo a singhiozzo.

Non giro troppo attorno al discorso e vi dico che io e la mamma di G. abbiamo deciso di vivere sotto due tetti diversi. Come capita a tante coppie, anche noi dopo tanti anni di matrimo e convivenza vi siamo dovuti arrendere al fatto che quel matrimonio era finito.

E come si dice questa cosa ad una bambina di 5 anni? Beh glielo si dice e basta, cercando le parole e ricordandole quanto le vogliamo e le vorremo sempre bene. Nella sfortuna siamo fortuanti perchè questo matrimonio non è finito come la guerra dei roses, e posso dire con forza che siamo ancora una famiglia per G., anche se diversa, anche se non siamo più marito e moglie.

G. sta prendendo molto bene questa nuova situazione, abbiamo ripreso a cucinare insieme sia io e lei che lei e la mamma. E quindi torneremo regolarmente su queste pagine, in una situazione diversa ma con lo spirito di sempre.

Papà hai finito di scrivere? Facciamo la torta al cioccolato per i nuovi vicini?

Ecco appunto…come si fa a non avere lo spirito di sempre con un tornado di figlia così 🙂 🙂 🙂

Eh beh adesso la mia cameretta nuova è apposto, possiamo cucinare

Si….sembra un confetto rosa….

Eh si sono una femmina! Dai però facciamo la torta per i signori

Si certo…i rapporti di buon vicinato sono importanti…visto che tu salterai sulla loro testa tutto il giorno quando sei qui a casa di papà…

Allora facciamo loro la torta morbida al cioccolato, una variante di questa completamente senza farina così sembra proprio un cioccolatino gigante

Sluuuuuuuurp….speriamo che ce ne lascino una fetta!

 

Gli strumenti:

  • Fruste elettriche (amazon non aveva ancora consegnato la planetaria 😀 )
  • Una boule ed un pentolino per sciogliere il cioccolato a bagnomaria
  • Una boule capiente
  • una tortiera a cerniera da 26 cm
  • una frusta
  • una spatola

 

Gli ingredienti:

  • 200 g di cioccolato fondente
  • 200 g di zucchero a velo
  • 100 g di burro
  • 4 uova (separate)
  • burro e farina per la tortiera.

Innanzitutto separiamo i tuorli dagli albumi. Mentre io sbatto con una frusta i tuorli con lo zucchero, . si occupa di montare a neve ben ferma gli albumi con le fruste elettriche.

Poi sciolgo a bagnomaria il cioccolato con il burro, avendo cura di non scaldarlo troppo, in modo da ridurre il rischio di cuocere i tuorli quando ce lo verso sopra e mescolo rapidamente con la frusta.

Poi, mentre io incorporo gli albumi mischiando con una spatola dal basso verso l’alto, G. imburra ed infarina con cura la tortiera (operazione importantissimma…altrimenti questa torta non la si stacca più).

Verso il composto nella tortiera e cuociamo in forno statico a 180 gradi per 25 minuti circa.

Risultato ottimo, anche meglio dello sperato. Abbinamenti con il vino praticamente impossibili…troppo cioccolatosa…stavolta mi astengo ed evito di proprovi il solito porto 🙂

Print Friendly

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: