Dentiere di dracula e nasi di strega…altre idee per Halloween

Partecipazione G.
😡 😡 😡 😡 😡

 

Riprendiamo la serie di idee per halloween. Come tutte (o quasi) le nostre ricette sono eseguete a 4 mani, anzi 2 mani e 2 manine. E come sempre speriamo che anche in nostri lettori provino a replicare le nostre ricette con l’aiuto dei loro bambini. In fondo bastano poche accortezze e d il gioco è fatto. E quale occasione migliore di Halloween per giocare un po’ con loro e pasticciare un po’ in cucina facendo delle cose visuali che di sicuro stimolano la loro voglia di provare a cimentarsi tra i fornelli?

Eh si e poi è molto divertente

Si lo è molto e oggi facciamo delle cose davvero spaventose….

che bello…..cosa facciamo

La dentiera di dracula….

Brrrr

con i denti insanguinati…..

Brrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Dai allora andiamo a cucinare

Si…ma papà io voglio anche fare i nasi delle streghe

I cosa? Le dita le abbiamo fatte l’anno scorso…se vuoi le rifacciamo…

No no vorrei fare proprio il naso…con il porro

Oddio, così a naso 🙂 non è una forma semplice da riprodurre….ma ci proviamo

 

Gli strumenti:

  • Planetaria con gancio a foglia
  • spatola
  • bacinella per il bagnomaria
  • carta forno
  • teglia da forno

 

 

Gli ingredienti:

  • 280 g Farina 00 (noi di farro)
  • 100 g di burro
  • 100 g di zucchero a velo
  • 20 g di latte.
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 uova intere
Per decorare
  • 50 g di cioccolato bianco
  • 4 mandorle per ogni fila di denti
  • 100 g di succo di mirtillo (o altro succo rosso)
  • 1/2 cucchiaino di agar agar

 

 

La pasta frolla base dei biscotti è la stessa di questo post. Come dicevamo li:

Impastiamo gli ingredienti tutti insieme nella planetaria. Il fatto di non montare uova, zucchero e burro (come facevamo qui ad esempio) ed il fatto di usare pochissimo lievito è per evitare che i biscotti si gonfino troppo in cottura e quindi perdano la forma che gli abbiamo dato. Il altte invece a rendere l’impasto un po’ più morbido e facile da manipolare.

Formiamo delle mezze lune, che saranno le nostre gengive e cuociamo in fono a 180 gradi per 20 minuti. Lasciamo quindi raffreddare completamente.

Nel frattempo prepariamo il “sangue”, mettendo in un pentolino il succo di mirtillo e aggiungendo l’agar agar quando arriva a bollore. Si lascia sul fuoco per un paio di minuti, fino a quando l’agar agar non è completamente sciolto. Si lascia raffreddare leggermente e, prima che indurisca completamente, vi si intingolo 2 mandorle per ogni fila di denti (saranno i canini insanguinati) e si “decora” il piatto da portata lasciandovi cadere alcune gocce del finto sangue.

A questo punto si tagliano le altre 2 mandorle in 2 o 3 pezzi, in modo da formare gli incisivi. Si scioglie il cioccolato bianco a bagnomaria e lo si usa come collante per attaccare i “denti” alle gengive. Si lascia raffreddare completamente per un paio d’ore in modo che il cioccolato torni al suo stato solido.

Abbiamo fatto anche i famosi nasi….come previsto una forma difficile da rendere…

Beh a me piaccciono…poi quello li con quel porro li è il migliore…l’ho fatto io…

🙂 Si cerrto è il migliore…ma insisto ledentiere sono più belle

Hmmm si forse….

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: