Muffin cioccolato e cannella a forma di ragni per Halloween

Partecipazione G.
😡 😡 😡 😡 😡

Dai papà che dobbiamo cucinare per Halloween…

Si si te lo promesso…anche se non ho ancora trovato nessuna idea che mi convinca

Ma come….avevamo detto i ragni!!!!!

Si beh…quelli sono carini, anche se si sono già visti un po’ ovunque…blog, televisione, riviste…e pure su un opuscolo omaggio  di un noto supermercato….

Ma a me piacciono!

Si beh in fondo hai ragione tu…è una cosa che facciamo per te, quindi andiamo a fare questi ragni…cambio solo un pochino la ricetta dei muffin, allegerendoli un po’ ed aggiungendo un tocco di cannella

Fai come vuoi…purchè abbiano 8 zampe…

🙂 🙂 E quindi dopo le tre ricette dell’anno scorso eccoci a cimentarci di nuovo in un dolcetto dall’aspetto streghesco…e temo che non sarà l’ultimo quest’anno dato che Halloween pare diventata per G. la festa più importante dell’anno….mah avrò davvero una streghetta in casa….?

Uffffffaaaaa andiamo a cucinare!  ! ! !! !!

Mmmmhhh…temo di si….

 

Gli strumenti:

  • Planetaria (facoltativa)
  • Stampini da muffin (vanno bene anche quelli usa e getta in carta forno

 

 

Gli ingredienti:

  • 130 g di farina 00
  • 120 g di zucchero
  • 125 g di ricotta
  • 30 g di burro sciolto
  • 160 g di latte
  • 5 g di lievito istantaneo per dolci (1 cucchiaiono)
  • 90 g di gocce di cioccolato
  • 1 cucchiao raso di cannella
Per decorare
  • crema di nocciole
  • codette di cioccolato
  • confetti di cioccolato colorati
  • mikado o simili (8 per ogni ragno)

 

Ci dividiamo i compiti. Mentre G. miscela gli ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito e cannella) in una bacinella, io lavoro la ricotta con una frusta e la mischio ai liquidi  nella bacinella della planetaria.

Quando siamo pronti accendiamo la planetarie con il gancio piatto e uniamo un po’ per volta gli ingredienti solidi, avendo cura di non impastare troppo il composto.

Perchè?

Perchè i muffin, tutti i muffin, devono essere impastati solo grossolanamente, altrimenti lievitano troppo in cima, lasciando troppi buchi all’interno e diventano duri…non soffici come devono essere.

Mettiamo il composto nei pirottini riempiendoli per 2/3 ed inforniamo a 180 gradi per circa 20 minuti. Quindi li lasciamo raffreddare.

Nel frattempo prepariamo le zampe spezzando in due i mikado e risaldandoli con del cicoccolato fuso, in modo che formino un angolo di circa 45 gradi.

Quando i muffin sono freddi li decoriamo: li spalmiamo con la crema di nocciole in modo che quando ci facciamo cadre sopra le codette di cioccolato queste si attachino, formanod il pelo tipico delle tarantole. Quindi con la stessa crema di nocciole attacchiamo dei confetti colorati in modo da formare gli occhie.

Infine mettiamo le 8 zampe, avendo cura di forare prima i muffin con uno stecco da spiedino per evitare di spezzare le preziose zampette (fatene 2 o 3 in più comunque…)

B E L L I ! ! !

Sono contento che ti siano piaciuti. Con tutto questo cioccolato e la cannella che da un profumo delicato ma decisamente caratteristico…l’unico bevanda in abbinamento possibile è un buon bicchiere di latte 🙂

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: